Lo Schnauzer al tempo del Coronavirus

Tutti i nostri Schnauzer sono felici, perché stiamo vivendo a contatto con loro 24H al giorno ormai da 15 giorni. Per noi sono come una Pet Terapy per affrontare con più leggerezza un momento molto pesante, stressante e triste della storia dell’umanità.
Ora però mi pongo il problema della sindrome dell’abbandono che avranno alla fine della quarantena, quando andremo tutti a lavorare. Sarà veramente difficile per moltissimi pelosi capire il cambiamento. Vorrei aprire un dibattito su questo argomento cosa ne pensate?

2 Replies to “Lo Schnauzer al tempo del Coronavirus”

  1. Proponi sempre delle belle cose e sarebbe interessante, ad esempio durante i giorni della settimana a casa ci sono solo io, alla sera arriva mio marito, adesso invece è cambiato tutto, orari abitudini e anche giro pipi, perché per la nuova normativa non ci si può allontanare troppo e loro non erano abituati a sporcare dove li si porta ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *